Elena Camino 346 7546922 elenacamino1946@gmail.com

Gruppo ASSEFA Torino

Collaborazioni con le scuole ASSEFA


Il Gruppo ASSEFA Torino, spesso in collaborazione con altre Associazioni e Centri impegnati nel la ricerca e sperimentazione educativa, promuove da molti anni delle attività a insegnanti (corsi di formazione e aggiornamento) e a studenti, e delle pubblicazioni con proposte didattiche.

Un ipertesto per esplorare le interconnessioni tra ambiente, violenza e nonviolenza

Si tratta di un tema complesso e scomodo, che vorremmo veder trattare in tutte le scuole (e università…) e sentir discutere tra la gente: violenze esplicite e occulte, violenze dirette e indirette vengono esercitate ogni giorno – contro persone e più in generale contro gli ecosistemi da cui totalmente dipendiamo. Ma troppo spesso vengono date per scontate, come se fossero fatti spiacevoli ma ineluttabili.

Le narrazioni di queste violenze fanno parte dell’attualità: sono illustrate nelle news della televisione, conquistano spesso i titoli di cronaca, sono soggetto privilegiato di innumerevoli film. Insieme alle cerimonie di commemorazione alimentano incessantemente l’immaginario dominante della nostra società. Noi vogliamo mettere in discussione questa visione, e abbiamo realizzato questo progetto per offrire strumenti di informazione, di riflessione critica, di alternative.

L’ipertesto "Una matassa da sbrogliare: violenza, ambiente, guerra. La nonviolenza per trovare il bandolo" può essere consultato e scaricato in formato pdf.


Corsi di aggiornamento / Formazione / Tirocini

In partenariato con il Centro Studi Sereno Regis siamo impegnati in un Progetto che prevede la produzione e l’allestimento di una Mostra dal titolo “100 anni di Pace” che sarà presentata al pubblico nel mese di Novembre 2018. Nel sito del CSSR è disponibile la presentazione generale del Progetto e sono fornite le informazioni aggiornate sia relativamente alla Mostra, sia alle iniziative collaterali: corsi di aggiornamento per insegnanti, tirocini universitari.

Visita la pagina web dedicata al Progetto


Gemellaggi tra scuole

Tra gli aspetti più caratteristici dell'ASSEFA vi è il sistema educativo: i bambini ricevono un insegnamento che li aiuta a realizzare le potenzialità di ciascuno, a vivere consapevolmente la loro realtà sociale e nello stesso tempo fornisce loro le conoscenze per una visione globale: alle materie tradizionali si aggiungono lo yoga, la musica, la cura dell’orto.

A differenza di quanto avviene nelle scuole governative, viene data molta importanza a uno sviluppo olistico: gli studenti sono accompagnati non solo a sviluppare conoscenze, abilità e un corpo sano, ma anche a coltivare rispetto, amore e condivisione con gli altri viventi.

Per molti anni insegnanti italiane di scuola primaria e secondaria inferiore hanno realizzato dei ‘gemellaggi’ con analoghe classi nei villaggi ASSEFA: scambi di lettere, disegni, piccoli oggetti. Attualmente (2018) sono attivi due gemellaggi:

  • tra la scuola media di Chieri (insegnante Cristina Contardo) e il villaggio di K.Pudur
  • tra la scuola media di Gassino (insegnante Mariella Bo) e il villaggio di Andipuram

Gruppo ASSEFA Torino

Le adozioni simboliche


Tra gli aspetti più caratteristici dell'ASSEFA vi è il sistema educativo: i bambini ricevono un insegnamento che li aiuta a realizzare le proprie potenzialità, a vivere consapevolmente la loro realtà sociale, e nello stesso tempo fornisce loro le conoscenze per una visione globale: a ciò contribuiscono lo studio della lingua inglese, lo scambio di lettere con amici di altri Paesi, le visite organizzate a città, luoghi d'arte e parchi naturali.

Da molti anni l'ASSEFA India propone come modalità di sostegno l’adozione ‘simbolica’ bambini delle scuole ASSEFA, in modo che possano avere un'educazione di qualità senza essere sradicati dal loro ambiente. Il genitore adottivo si impegna a versare una quota annuale di 150 Euro, per almeno 5 anni: di questi, 120 Euro vengono trasferiti in India, dove sono destinati in piccola parte alla famiglia, e per il resto a coprire le spese della scuola (materiali didattici, mensa, stipendi delle insegnanti). I restanti 30 Euro sono utilizzati in Italia per coprire le spese di segreteria e coordinare e curare lo scambio di corrispondenza.

Le adozioni simboliche del Gruppo ASSEFA Torino (Elenco dei villaggi)